Navya

Arriva il Bus a guida autonoma

Rivoluzione nella mobilità sostenibile: a Parigi e in Svizzera, a Sion, nel Cantone Vallese ha fatto il suo debutto Navya Arma, un piccolo autobus elettrico senza conducente. La navetta elettrica a guida autonoma è stata prodotta dalla società francese Navya con sedi a Parigi e a Lione, ed il motore è prodotto dalla Benevelli di Rubiera, in Provincia di Reggio Emilia. Navya ha anticipato Google e Apple, anche loro in corsa per lo sviluppo di veicoli a guida autonoma, infatti si prevede che Google Car sarà disponibile solo nel 2020. Questo minibus avrà un prezzo di circa 160 mila euro e ne sono già stati ordinati alcune diecine. Si prevede che nel  2025 il mercato di questo tipo di veicoli potrebbe arrivare a più di 10 mila unità solo in Europa. Il minibus elettrico controlla la velocità, con il limite di 45 chilometri orari a Parigi e di 20 in Svizzera ed ha una autonomia di 6-8 ore. La tecnologia di guida autonoma è in grado di individuare gli ostacoli lungo il percorso con un sistema di sensori coordinato dall’unità di intelligenza artificiale, consentendo al minibus di schivare ogni tipo di ostacolo, evitando collisioni e facendo più attenzione e con costanza maggiore di quella degli autisti umani.  Anche dal punto di vista impatto ambientale, sia come emissioni che acustico, è stato raggiunto un livello  molto basso grazie a questa tecnologia. Il motore e la trasmissione sono particolarmente silenziosi e Matteo Benevelli, responsabile della qualità dell’omonima azienda, ha dichiarato che sono stati necessari ingenti investimenti per ottenere questo risultato. Per il momento i Bus a guida autonoma potranno circolare solo in aree private perché attualmente non è consentita la loro circolazione nel traffico cittadino ma la normativa dovrebbe essere presto adeguata agli sviluppi tecnici.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *